il museo virtuale del Fiordo di Furore


Per il video click qui

 

Il museo virtuale del Fiordo di Furore, progettato e realizzato da Giacomo Ricci in Virtual Reality, è stato costruito alla luce delle più recenti acquisizioni teorico-scientifiche in questo particolare settore. Se, ad esempio, ci si rifà a quanto sostiene Pierre Levy, si può considerare la virtualizzazione di una qualsiasi entità come un particolare processo di trasformazione che porta l'entità da uno stato ad un altro.

L'edifico del Mulino in una visione notturna: ricostruzione virtuale

Da questo punto di vista un museo virtuale può costituire un supporto estremamente utile ai fini didattici e per le riflessioni che può indurre negli osservatori.

Le architetture del Fiordo (il mulino, la cartiera, lo stenditoio, la calcara, e così via) sono state destinate ad ospitare un museo ed alcuni luoghi di studio e di incontro culturale. Il museo, in particolare, ubicato nell'edificio del mulino, restituisce, nelle sue varie sezioni, informazioni relative al primitivo uso dell'edificio, un ecomuseo, un erbario.

Il monazeno accoglie un centro di studi sul cinema e un'unità illustrativa dell'Associazione dei paesi dipinti di cui anche Furore fa parte.

La costruzione del museo virtuale del Fiordo è stata finalizzata all'installazione, in loco, di supporti didattici integrativi alla fruizione del museo, alla restituzione, in tridimensionale, degli ambienti e delle architetture con il loro primitivo uso ed alla ricostruzione delle macchine e delle procedure delle attività che in questo luogo un tempo si svolgevano.

Mulino a pestelli: ricostruzione virtuale

Il museo, nel suo insieme, è costituito dal museo fisico del Fiordo, dal museo virtuale che è installato su rete locale e dalle pagine che seguono fruibili in remoto attraverso internet. Ognuna di queste sezioni è pensata per essere parte integrante delle altre e fornire indicazioni a diversi livelli di approfondimento. hollister Outlet Christian Louboutin Christian Louboutin Sale

 

il mulino

il borgo

la cartiera

lo stenditoio

le macchine